Festivaletterature

I festival letterari italiani

Archivio per il tag “prospektiva”

Flavia Piccinni e Paolo Miggiano ospiti al festival bioletterario Leggere Gustando 2018

Flavia Piccinni, autrice di “Bellissime” il libro inchiesta dove bambine e genitori sognano “la meta finale, il posto dove vanno tutti e dove tutti sognano di essere protagonisti”. Un libro che mostra il drammatico percorso compiuto verso la realizzazione di quello stereotipo di genere che è l’anticamera dello sfruttamento della donna-oggetto. Bambine in sfilate, ma anche bambine ballerine, bambine truccate, vestite come giovani ragazze e naturalmente “bellissime”.

Paolo Miggiano autore di “La guerra di Dario”, un libro che ricostruisce le storie di bambini e innocenti morti ammazzati a Napoli. L’unica colpa è essersi trovati sulla traiettoria sbagliata. Sono decine i morti “per sbaglio” a Napoli caduti sotto il fuoco dei killer o delle “paranze” che stanno diventando il nuovo problema di una città sempre più avvolta nel problema delle baby gang.

Ecco i superospiti del Leggere Gustando 2018 Festival bioletterario IX edizione che si terrà dal 30 giugno al 1 luglio – Castiglione di Garfagnana (Lucca). Leggere gustando è un festival bioletterario che unisce il piace della lettura al piacere del gusto.

Il festival è nato nel 2010 e si svolge in Garfagnana e ha avuto tra i tanti ospiti Beppino Englaro, Bruno Gambarotta, Pino Scaccia, Francesco Recami, Gigi Moncalvo, Barbara Garlaschelli, Normanna Albertini e molti altri. Organizzato Prospektiva, Castiglione News e ProLoco si anima in sinergia tra le case editrice Tralerighe libri e Garfagnana editrice, e le realtà di tutela e promozione dei prodotti tipici Slow Food Garfagnana e Valle del Serchio, Coldiretti e Campagna Amica Agrichef.

Partner è l’Amministrazione comunale di Castiglione.

Annunci

Roberto Giacobbo, Beppino Englaro ed Emilio Gentile tra gli ospiti del Terracina Book Festival 2017

Roberto Giacobbo, Beppino Englaro ed Emilio Gentile tra gli ospiti del Terracina Book Festival 2017

Giunto alla sua ottava edizione il Terracina Book festival, organizzato da Innuendo editore, Tra le righe libri editore e Prospektiva, patrocinato dal Comune di Terracina, Città che Legge 2017, si apre nel centro storico venerdì 8 settembre alle ore 18 per poi proseguire fino a domenica 10. Tanti gli ospiti e i temi affrontati. Con Beppino Englaro sul palco Andrea Giannasi e Massimo Lerose dialogheranno sul fine vita e sui diritti civili ricordando Eluana Englaro. Con il famoso conduttore televisivo Roberto Giacobbo – autore della trasmissione Voyager in onda sulla Rai – invece il tema sarà quello del mistero raccontato attraverso il viaggio. Con lo storico Emilio Gentile, docente alla Sapienza di Roma in storia contemporanea, intervistato dal giornalista Cesare Rinaldi, invece l’argomento sarà il fascismo e il consenso, seguendo la lezione di Renzo De Felice. Domenica il TBF presenterà come ogni anno Poeti a duello la sfida a colpi di versi ideata da La Masnada in Calabria e portata in tour in Italia dal poeta Gianluca Pitari.

Questa edizione offrirà delle anteprime “Terracina LittleTown” a partire dalle 18,30 dedicate ai bambini.

Il Terracina Book Festival, che fa parte degli eventi delle Città del libro, è ideato da Massimo Lerose e Andrea Giannasi, che si svolge in Piazza Santa Domitilla nel centro storico di Terracina. Tra l’Appia antica, la Cattedrale, i resti delle antiche vestigia dell’impero romano si tiene il festival con contaminazioni letterarie, poetiche, cinematografiche e tanti scrittori.

Ogni giorno verrà aperto uno spazio bibliolibreria.

In dettaglio il programma del TBF 2017 prevede:

– Venerdì 8 settembreLittleTown Terracina, alle ore 18,30 con la lettura della favola “Mozart e lo Gnomo Saggio” di Simonetta Biserni.

Alle ore 19 Terracina poetica con Armando Citarelli e Andrea Sibilio.

Alle ore 20 la storica voce della Rai, Alberto Lori, presenta il suo ultimo libro “L’ombra della sera”.

Alle ore 21 sul palco Beppino Englaro.

– Sabato 9 settembre: alle ore 19 Terracina Narrante con Fabio Cervelloni autore di “Io sono l’Agenda” e Giuseppe Recchia autore di “Maledetti dalle fiamme”.

Alle ore 20 Incontro con lo storico Emilio Gentile.

Alle ore 21 sul palco Roberto Giacobbo.

– Domenica 10 settembre: alle ore 18,30 Lettura della favola “Il drago di Carta” di Simone Pozzati, illustrazioni di Valeria Cerilli e animazione attraverso il #teatrinoDelleMarionette di Alessandra Gradassi.

Alle ore 19 l’argomento sarà quello dell’universo femminile con Carmer Gasperotto e Marielena Porzio autrici di “Éco – S. Femminile plurale” e Merilia Ciconte autrice di “Dopo il buio. Storia di un amore malato”.

Alle 20 Mario Di Mario presenta “Terracina. Cronache di vita amministrativa vissuta. 1960-1990”.

Alle 21 Poeti a duello al termine del quale si terranno le premiazioni di “Si scrive Terracina”.

Il TBF fa parte della rete dei festival letterari. Dieci eventi in quattro regioni italiane tra Toscana, Puglia, Calabria e Lazio (www.prospektiva.it).

Festivaletteratura di Calabria Parole Erranti 2017

festival-letteratura-calabria-2017-2

Festivaletteratura di Calabria Parole Erranti 2017

La Masnada presenta anche quest’anno l’ormai storico appuntamento con il Festivaletteratura di Calabria Parole Erranti. Nato nel 2004, senza alcuna interruzione arriva alla sua quattordicesima edizione, vedendo transitare nel palcoscenico straordinario della piazza del Duomo di Cropani ospiti come Alessandro Haber, i Tetes de bois, Gianni Vattimo, David Riondino, Dario Vergassola, Pierpaolo Capovilla, Goffredo Fofi, Paolo Nori, Andrea Chimenti, Alessio Lega e Francesco Colella. In questi anni è stato messo in piedi dai Masnadieri un vero laboratorio artistico-letterario, facendo produzione e non limitandosi quindi ad essere contenitore: ricordiamo l’esplosione del cantautore Carmine Torchia oggi fra i più quotati, i suoi ultimi album entrambi finalisti al Premio Tenco, i libri di poesia di Gianluca Pitari, Angelo Tolomeo e Matteo Mazza, il romanzo di Vincenzo Montisano. Come se non bastasse La Masnada annovera fin dall’inizio un editore straordinario, Andrea Giannasi, presente fin dal primo festival, determinante per la crescita culturale e lo sviluppo del progetto artistico e inoltre la forza della Libreria Ubik, promotrice del dibattito letterario del capoluogo.

Quest’anno due tappe pre-festival hanno fatto vivere agli spettatori il talento del poeta Daniel Cundari e il racconto del bellissimo libro di Antonio Ludovico “La porta socchiusa”.

Questo invece il programma del Festival targato 2017:

Sabato 29 Luglio ore 22:

Domenico Dara presenta Appunti di Meccanica Celeste. A discuterne con lui Andrea Giannasi. Selezionato per il Premio Strega col suo ultimo libro, caso letterario con il Breve Trattato sulle coincidenze, lo scrittore di Girifalco è senza dubbio uno dei protagonisti principali della narrativa italiana contemporanea.

Domenica 30 Luglio ore 22:

Emidio Clementi e Corrado Nuccini in [Quattro quartetti] una reinterpretazione della omonima opera letteraria di T. S. Eliot. Dopo l’esperienza de ​’​La ragione delle mani​’​ e il lungo tour di ​’​Notturno Americano​’, torna l’accoppiata Emilio Clementi (Massimo Volume) e Corrado Nuccini (Giardini di Miro’) per proporre un viaggio letterario attraverso le parole di Thomas S. Eliot e i suoi Quattro Quartetti.

Thomas S. Eliot è stato un drammaturgo, critico letterario e può essere annoverato tra i più influenti poeti in lingua inglese del XX secolo. Premiato nel 1948 con il Nobel per la letteratura, è stato autore di diversi poemi, alcuni dei quali destinati al teatro, tra i quali Il canto d’amore di J. Alfred Prufrock (1917), La terra desolata (1922), Mercoledì delle ceneri (1930), Assassinio nella cattedrale (1935), Quattro quartetti (1945).

Emidio Clementi, scrittore e musicista, è voce e bassista dei Massimo Volume e Sorge dove suona il piano. Oltre alla musica è autore di diversi romanzi e raccolte di racconti, l’ultimo è la raccolta di Racconti “La ragione delle mani” (2012)

Corrado Nuccini è fondatore, chittarra e voce dei Giardini di Miro’, band reggiana giunta al quinto album ufficiale. L’ultimo Rapsodia Satanica (Santeria) è del 2014.

Lunedì 31 Luglio ore 22

Diego Fusaro presenta Pensare Altrimenti. A discuterne con lui Nunzio Belcaro. Torna a Catanzaro il giovane filosofo protagonista di tanti accesi confronti politici e culturali nelle principali trasmissioni televisive di approfondimento. Il suo ultimo libro edito da Einaudi pone lo sguardo del pensiero di Fusaro su “l’ordine dominante” contemporaneo che non reprime più il dissenso come avveniva nei secoli scorsi, ma opera affinché esso non si costituisca. Fa in modo che il pluralismo del villaggio globale si risolva in un monologo di massa. Perciò dissentire significa opporsi al consenso imperante, per ridare vita alla possibilità di pensare ed essere altrimenti.

Tre importantissime serate che racconteranno la storia di una certezza per la nostra regione, ovvero la presenza de La Masnada e ancor di più la racconteranno a Cropani, cittadina bisognosa come non mai di punti di riferimento forti per costruire il suo futuro, raccogliendosi intorno alla realtà di cui andare più fiera, quella che le ha permesso di essere una delle “Città del Libro” italiane.

Il Garfagnana in Giallo 2015 a Paolo Roversi, Lidia Del Gaudio, Gabrio Franchi e Sara Magnoli

 
E’ Paolo Roversi con  “Solo il tempo di morire” (Marsilio) il vincitore della settima edizione del Garfagnana in giallo 2015.

Il premio è stato consegnato durante il festival letterario dedicato alla scrittura gialla, noir e poliziesca che si è tenuto tra Lucca, Barga e Castelnuovo di Garfagnana dal 27 al 29 novembre che ha avuto tra gli altri ospiti Marco Vichi e Giampaolo Simi.

Roversi – che ha ricevuto il premio dalle mani del vincitore 2014 Antonio Fusco – l’ha spuntata in finale su Piergiorgio Pulixi, Carlo F. De Filippis, Letizia Vicidomini, Simone Morgantini e Roberto Van Heugten. Il Garfagnana in giallo ideato da Andrea Giannasi e curato con Fabio Mundadori, si è svolto nella suggestiva cornice della fortezza estense di Castelnuovo di Garfagnana. Tra le mura del 1500, al temine di una cena con il delitto curata da Massimo Lerose, sono stati consegnati i premi del tutto originali e veri e propri pezzi unici. Paolo Roversi si è aggiudicato il casco coloniale francese dedicato al “Defunto signor Gallet” romanzo di Georges Simenon.

Il premio nella sezione ebook, consegnato da Piera Carlomagno, è andato a “Se un cadavere chiede di te” di Sara Magnoli.

Nella sezione libri editi premiati anche “Il vizio di Caino” di Ferdinando Pastori (Novecento – Calibro 9), “La notte sbagliata” di Giorgio Molinari (Innuendo) e il “Il mistero della stanza chiusa nella villa dei suicidi assistiti” di Pier Luigi Felli (Ego).

Sul palco premiati come migliori racconti Lidia Del Gaudio con “Dischi di cartone” e Gabrio Franchi con “Un attimo di buio”.

Per i racconti premio del Giornale di Castelnuovo a “200 millisecondi” di Giuliana Ricci, mentre il premio Barga Città del libro è andato a “Le colpe dei padri” di Gian Luca Campagna.

Viva la soddisfazione della rappresentante della Regione Toscana la consigliera Ilaria Giovannetti, dell’assessore della Provincia di Lucca Mario Puppa, degli assessori del comune di Castelnuovo Chiara Bechelli, e del comune di Barga, Giovanna Stefani. Tra i presenti in sala la responsabile della Biblioteca “F.lli Rosselli” di Barga Maria Luisa Livi, Matteo Bortolotti, collaboratore di Carlo Lucarelli e coautore dell’”Ispettore Coliando”, dei vincitori del Giallo Mondadori Manuela Costantini e Maurizio Polimeni.

Appuntamento al 2016 con il festival e premio letterario dedicato a Truman Capote.

Dal 27 al 29 giugno in Garfagnana il festival bioletterario Leggere gustando

leggere-gustando-2014-ALEGGERE GUSTANDO Festival Bio-Letterario 27/28/29 giugno 2014 Castelnuovo di Garfagnana

Da venerdì 27 a domenica 29 giugno 2014 si terrà a Castelnuovo di Garfagnana, presso la Piazzetta Ariosto, il festival bioletterario “Leggere gustando”. L’evento promosso dalla rivista Prospektiva (la rete dei Festival letterari) avrà la collaborazione di Prospettiva editrice, di Tra le righe libri, di Garfagnana editrice, la fattoria didattica “Lo spaventapasseri” e di Slow Food Garfagnana e Valle del Serchio; il patrocinio del Comune di Castelnuovo di Garfagnana. L’evento rientra nei progetti degli Stati Generali della Garfagnana Terre del Serchio. Main sponsor Gino Guidi Costruzioni. Media partners La Nazione, NoiTv, Il Giornale di Castelnuovo. La bibliolibreria sarà curata da La Libreria di Castelnuovo, dalla Libreria Magnani, dalla Libreria Poli di Barga.

Ecco il programma:
Venerdì 27 giugno

Ore 20,30 – Inaugurazione del Leggere Gustando alla presenza del sindaco Andrea Tagliasacchi.
A seguire Un popolo in cammino: dalla via del Volto Santo all’emigrazione. Intervengono Amedeo Guidugli autore del saggio “Sul cammino del Volto Santo” (Garfagnana editrice) e Pietro Luigi Biagioni, direttore della Fondazione “Paolo Cresci” per la storia dell’emigrazione italiana. Modera Andrea Giannasi.

Ore 21,00 – Sentieri sociali: idee per la Garfagnana
“Come far nascere un manifesto programmatico culturale, sociale e civile e sul come disegnare il futuro della nostra terra”.
Saranno presenti: Alessandro Figaro dell’Ass. I custodi del piano, Fornaci 2.0, Unitre Barga, Unitre Castelnuovo, Emilio Bertoncini Orti scolastici, L’Arca della Valle con Sonia Ercolini, la Piccola Agricola, Adolfo Da Prato del trekking di Gallicano, Umberto Bertolini per le scuole, Alessio Pedri di Slow Food, Alessandro Pedreschi per la Motomerenda, Silvia Petruzzelli di Olos, Elena Bertoli Gas Barga, Luigi Lucchesi ProLoco di Castiglione, Roberto Andreuccetti per il frantoio di Valdottavo, Andrea Bertucci per i prodotti eccellenti, Gas Castelnuovo, e molti altri ancora pronti a raccontare le proprie esperienze da condividere.
Durante l’evento degustazione con biroldo della Garfagnana e e pane di patate. Vini “Fopola”e “Polla” de I poderi di Garfagnana dai vigneti di Fosciandora, Riana e Camporgiano. A cura di Garfagnana Slow Food e Valle del Serchio. Bibliolibreria a cura de La Libreria di Castelnuovo.
Sabato 28 giugno

Ore 20,30 – Narrazioni di guerra
Bruno Giannoni autore di “Ipotesi di famiglia” (Tra le righe libri), Tommaso Teora curatore del libro “Racconti di guerra vissuta” (Banca dell’Identità e della memoria della Garfagnana), Roberto Andreuccetti curatore del libro di Giuseppe Giambastiani “Memorie di prigionia” (Tra le righe libri), Claudio Orsi curatore del libro “Da rastrellati a partigiani” (Tra le righe libri) parlano dell’esigenza di ricordare.

Ore 21,00 – Scrittura femminile
Secondo Lidia Ravera la grande differenza tra scrittura maschile e scrittura femminile è sostanziale: “Le donne si sottomettono, cedono al racconto, si fanno orecchio, riproducono rumori e sentimenti, emozioni, e ogni minimo dettaglio di paesaggio interiore ed esteriore (…). Gli uomini invece si difendono dal narrare, strutturano, edificano, ingombrano di idee, puntellano e fortificano con digressioni ed erudizioni, non cedono, più difficilmente si lasciano possedere dal fluire affascinante della vita.” (Panta, Bompiani).
Ne parlano Simonetta Simonetti autrice del libro “Profumi” (Tra le righe), Silvia Redini e Brunella Bertoni che hanno scritto “La terza via” (Garfagnana editrice), Patrizia Bartoli coautrice di “Nove galline e un gallo “(Collezioni Reggiane).
Modera Andrea Giannasi. Interventi della giornalista Barbara Pavarotti e temi dirompenti del giornalista de La Nazione Mario Rocchi
Durante l’evento degustazione con miele, marmellate e formaggi della Garfagnana. A cura di Garfagnana Slow Food e Valle del Serchio.
Bibliolibreria a cura de la Libreria Magnani di Castelnuovo.

Domenica 29 giugno
Giochi antichi e corsa con i carretti a Le Lame

Dalle ore 10 presso la Fattoria didattica “Lo spaventapasseri” si svolgerà la prima gara dei Carretti e giochi antichi.
Evento in collaborazione con l’Associazione il Sogno, la Federazione italiana Carts, Metaltek corse.
Nel corso della giornata attività didattiche:  conoscenza dei vari tipi di carretto vecchi e moderni, costruzione di un carretto, prove pratiche e gara, giochi antichi per grandi e piccini, visita alla fattoria degli animali, degustazione in fattoria.
Costo iscrizione: 15 €. Prenotazione obbligatoria: 328 6984822 Barbara

Piazzetta Ariosto
Ore 20,30 – Scrivere. Ne parlano Alessandro Trasciatti autore de “Il dottor Pistelli” e Alessandro Ferri con “Pregare, pregare, pregare”.

Ore 20,30 – Nel silenzio dello spogliatoio: racconti di calcio
Marco Vignolo Gargini e Pietro Paolo Angelini attraverso i protagonisti del mondo del grande e piccolo calcio presenteranno i libri “Caldiodangolo” (Prospettiva editrice) e “Pietro Ivano Sarti 1940-1993. Una vita per la scuola e lo sport” (pubblicato nei Quaderni della Collana della Banca dell’Identità e della Memoria della Garfagnana).
Durante l’evento degustazione di “Tipici atipici” con formaggi e pane, degustati con birra di farro di Petrognola. A cura di Garfagnana Slow Food e Valle del Serchio.
Bibliolibreria a cura della Libreria Poli di Barga.

www.prospektiva.it

La valle del bello e del Buono al Salone Internazionale del libro di Torino

piacere-torino-14 copia

Il Bene. Questo il tema della 27° edizione del Salone Internazionale del libro di Torino che si terrà al Lingotto fiere dall’8 al 12 maggio.
Il Bene inteso come implicazione filosofica, etica, storica e ovviamente letteraria. Come concetto di Bene Comune, ma anche – seguendo le note di Primo Levi – “lavoro ben fatto”, per riscoprire la cura artigianale nel “fare” libri.
Il Paese ospite di questa edizione sarà la Santa Sede con uno spazio espositivo che ripresenta il selciato di Piazza San Pietro.
E come ogni anno, dal 2001, al Padiglione 1 Stand D18 sarà presente la Garfagnana tra libri, incontri, presentazioni, video interviste e importanti ospiti. Tra questi i libri della Banca e dell’Identità della Memoria dell’Unione dei Comuni della Garfagnana, Tra le righe libri e la condotta Slow Food Garfagnana e Valle del Serchio, che presenterà degustazioni dei prodotti tipici del territorio come il biroldo, la mondiola, il formaggio pecorino, il pane di patate, la bitta di Petrognola e molto altro ancora.
“Per il secondo anno consecutivo – ci ha ricordato Andrea Giannasi che va a Torino da 13 anni e che cura lo stand – andiamo al Salone che ogni anno ospita 350.000 visitatori che amano leggere, informarsi, conoscere e scoprire nuove cose. Presenteremo i libri del nostro territorio, abbinandoli a degustazioni e assaggi unendo la qualità del gusto alla qualità della storia che si fa libro. Quest’anno lavoreremo sulla memoria partendo proprio dall’ultimo libro della Banca dell’Identità e della Memoria, diretta da Francesco Pinagli e curata da Patrizia Pieroni, nel quale Tommaso Teora ha raccolto quasi 150 testimonianze di anziani che ricordano gli orrori della guerra. Ci sarà tanta Garfagnana dunque e non saranno solamente libri. All’evento ci sarà modo di incontrare scrittori, editori, giornalisti che poi vorremmo invitare a Castelnuovo, a Barga e in altri bei luoghi della nostra valle. E dal cassetto – ha concluso Giannasi – faremo uscire un nuovo progetto letterario.”
Durante la cinque giorni letteraria in sala stampa verranno presentati i Festival letterari 2014 di Prospektiva: dal Terracina Book festival al Festivaletteratura di Calabria, dal Leggere Gustando al Tra le righe di Barga, da Un mare di lettere di Civitavecchia a Incipit di Lecce, per finire con il Garfagnana in Giallo.
Sarà possibile seguire il Salone Internazionale del libro di Torino con l’hashtag #insideprospektiva tramite Twitter, Facebook e il blog della rivista letteraria.

Premiati i libri del Contropremio Carver 2013

 

Assegnato domenica 20 ottobre il Contropremio Carver 2013 nell’ambito del festival del libro “Un mare di lettere” organizzato da Prospektiva. Il Carver che premia i libri e non i nomi degli autori o i marchi editoriali sta lentamente ricostruendo il vero volto di un concorso letterario, smontando pezzo dopo pezzo le vecchie e ormai desuete forme, ad uso ormai esclusivamente commerciale e non culturale. Tra queste regole quella di dover ad ogni costa premiare un solo libro; se i libri buoni sono più di uno è giusto assegnare più di un premio.
Ma non solo. Il Contropremio Carver si rivolge sempre più contro se stesso, mettendosi ogni giorno in discussione, per porre in campo sfide al fine di parlare di nuovi libri, nuovi autori e nuove case editrici. Tanti ambiti culturali differenti che vanno in ogni caso affrontati perché il Carver è uno dei pochi contenitori che non si lascia condizionare o far tirare le maniche da suggeritori più legati al commerciale che alle redazioni culturali.
Pertanto Contropremio Carver come elemento positivo e non certo “contro” qualcosa o contro qualcuno.
E cosa emerge dopo questa maturazione ideale? Che i libri premiati sono stati letti, giudicati, amati, odiati e alla fine – dopo tanto discutere e litigare – emergono piccoli capolavori. A Questo punto vediamo chi ha vinto il Carver 2013 come ogni anno guidato da Andrea Giannasi.

Per la narrativa assegnato il primo posto a “E qualcosa rimane” di Nicoletta Bortolotti (Sperling & Kupfer) e a “La cura dell’attesa” di Maria Pia Romano (Lupo editore).

Per la sezione poesia si sono aggiudicati la targa “Merimia” di Gaia Gentile (Infinito edizioni) e “L’istante violento”  di Ivanoe Privitera  (Giovane Holden edizioni).

Nella sezione saggistica primo premio a “Apocalypse now? Clima, ambiente, cataclismi possiamo salvare il mondo. Ora” di Luca Lombroso (Edizioni Artestampa) e “Votare per chi, votare perché” di Rita Dietrich (IBUC).

Premi  speciali per la ricerca narrativa lo stile e l’ambiente utilizzato (l’epistolario) a “Social Zoo” di Aldo Putignano (Homo scrivens edizioni) e per aver riproposto le filastrocche a “La dea che inventò la sera” di Renzo Piccoli (Armando bimbi).

Premiati con la finale anche i seguenti libri. Per la narrativa: “Mea culpa” di Alice Malerba (Cartacanta); “Latte acido” di Rossella Luongo (edizioni della sera); “Inverno inferno” di Riccardo Battaglia (Foschi).
Per la poesia: “La libertà secondo Ferruccio Maracas” di Massimiliano Pegorini (Tapirumé); “Spine” di Cristina De Lauretis (Portaparole); “Quando ero piccola mi innamoravo di tutti correvo dietro ai gatti” di Cecilia De Angelis (Senso inverso); “Così nuda” di Barbara Serdakowski (Ensemble).
Per la saggistica: “Identità femminile e conflittualità nella relazione madre-figlia” di Carla Carotenuto (Metauro); “Alberto Moravia. Il profeta indifferente” di Maria Grazia Di Mario (Onyx); “Solitudine. Il bambino smarrito” di Barbara Fabbroni (Edizioni Universitarie romane); “Sismografie. Ritornare a L’Aquila mille giorni dopo il sisma” (Effigi) a cura di Fabio Carnelli, Orlando Paris, Francesco Tommasi.

E ora inizia il lavoro di promozione con interviste agli autori, presentazioni, incontri, recensioni e quant’altro utile a parlare di questi libri.

Festivaletteratura di Calabria 2013

10a edizione Festivaletteratura di Calabria “Parole erranti”
3/4/5 agosto 2013

Apre con una performance teatrale la X edizione del Festivaletteratura di Calabria.

Sabato 3 agosto alle ore 22:00, nel magnifico scenario del borgo medievale di Cropani, l’evento letterario organizzato dall’Associazione La Masnada, da Prospektiva e patrocinata dal Comune di Cropani, darà ufficialmente avvio al suo Parole erranti.
L’attore Giuseppe Mortelliti inscenerà Radicanto, monologo in cui l’individuo, incarnando il suo flusso di coscienza, cerca di donare un senso alla propria esistenza.

Domenica 4 agosto
Merde di razza pt I è l’anteprima a cura di Andrea Giannasi prevista per le ore 22:00. Il direttore di Prospektiva terrà un breve monologo su come la cattiveria può plasmarsi in poesia.
Alle ore 22:15 seguirà Diario del complotto, presentazione del libro di poesia di Gianluca Pitari, edito da Prospettiva. Nell’occasione i masnadieri asseconderanno i versi inquieti e suggestivi del loro poeta-presidente. Musiche di Carmine Torchia.

Lunedì 5 agosto ore 22:00 Merde di razza pt II Andrea Giannasi torna su come la cattiveria può essere poesia, aprendo la consueta conclusione del Festival: Poeti a duello, alle ore 22:15.
Poeti a duello alle 22,15 – L’epilogo della rassegna prevede l’esibizione di poeti con eliminazioni dirette e giuria popolare estratta a sorte dal pubblico.

Presente anche quest’anno l’ormai rodato Bookcrossing: un’innovativa forma  promozionale durante la quale vengono liberati più di 250 libri gratuitamente forniti dal fondo del Contropremio Carver e da Prospettiva editrice. Iniziativa che La Masnada da anni tiene sulle spiagge cropanesi e all’interno del borgo storico dello stesso comune, nei giorni immediatamente precedenti il Festival; all’interno di ogni libro, oltre al messaggio che invita a leggerlo e rilasciarlo nuovamente, viene allegata la brochure del Festival: in modo da combinare al meglio la promozione dell’evento e l’incentivo alla lettura. Di notevole rilievo il ruolo giocato dalla libreria Ubik di Catanzaro, ormai fucina letteraria in tutto il comprensorio, che potenzia visibilità e promozione dell’iniziativa attraverso uno stand permanente e i suoi preziosi consigli di lettura. Durante il Festival sarà offerta una degustazione dei prodotti Slow food Garfagnana e Valle del Serchio, ospiti della rassegna, che completano il lungo abbraccio nato al Salone Internazionale del Libro di Torino.
Tagliando il traguardo dei 10 anni, i masnadieri confermano il livello di passione che li guida e contraddistingue. Ne è passato inchiostro da sotto le loro penne da quando, nel lontano giungo 1999, decisero di condividere un percorso esistenziale ed artistico che oggi li porta alla decima annualità del loro  Festivaletteratura e al n° 101 della loro omonima fanzine letteraria (fuori in questi giorni).
I furfanti segnano ancora la loro presenza!

http://www.prospektiva.it/calabria13.htm

Festivaletterari: Il tra le righe di Barga dall’11 al 14 luglio

tra-le-righe-bargaIl festival del libro in uno dei borghi più belli d’Italia

Saranno Claudio Sabelli Fioretti, Gigi Moncalvo, Carlo A. Martigli e Remo Santini gli ospiti del Tra le righe di Barga, festival letterario giunto alla sesta edizione. L’evento, che negli anni ha avuto ospiti come Beppino Englaro, Rosario Priore, Antonello Caporale, Paolo Guzzanti, Aurelio Picca, Nadia Francalacci, Vincenzo Pardini, Mario Rocchi, Domenico Manzione, Normanna Albertini, David Baldacci, Giampaolo Simi, si svolge dall’11 al 14 luglio in centro storico, presso palazzo Pancrazi.  Sarà dunque la Rai a farla da padrona con Claudio Sabelli Fioretti direttamente dalla trasmissione “Un giorno da pecora” in onda su RadioDue e Gigi Moncalvo, conduttore di trasmissioni su Rai Due. Dall’altra parte Carlo A. Martigli, che molti vedono su Canale 5 al pomeriggio, e Remo Santini rappresentante della carta stampata, essendo caposervizio della redazione de La Nazione a Lucca.
La manifestazione come ogni anno è patrocinata dal Comune di Barga e saranno presenti agli eventi il sindaco Marco Bonini e l’assessore alla cultura Giovanna Stefani.

Organizzato da Prospektiva il “Tra le righe” rientra nel programma dei festival che si svolgono in quattro regioni italiane: Toscana, Puglia, Lazio e Calabria. Collaborano alla realizzazione dell’evento la libreria Poli, Prospettiva editrice, Il Giornale di Barga e la Garfagnana editrice.

Ma entriamo nel dettaglio del programma.

Giovedì 11 luglio alle ore 21 verrà presentato il libro Agnelli segreti: Peccati, passioni e verità nascoste dell’ultima «famiglia reale» italiana. Gigi Moncalvo presenta il suo ultimo libro dal titolo “Agnelli segreti” (Vallecchi). Andrea Giannasi intervisterà il giornalista (Corriere della Sera, Il Giorno, La Padania), conduttore televisivo (Canale 5 e Raidue), ex dirigente Rai, sulle figure dei consiglieri-cortigiani e sui misteri di famiglia.

Venerdì 12 luglio alle ore 21 sarà la volta di Claudio Sabelli Fioretti.

L’autore e conduttore della trasmissione radiofonica che mette sulla graticola i politici italiani sarà intervistato dal giornalista Alvaro Ranzoni. Durante l’evento verranno fatte vedere inedite registrazioni video della trasmissione.

Sabato 13 luglio alle ore 21 Carlo A. Martigli presenta L’eretico. Autore di libri di successo (l’ultimo ha venduto oltre 300.000 copie) Martigli si presenta come uno degli autori thriller storici migliori d’Italia. Ospite di numerose trasmissioni televisive di Canale 5. Intervistato da Andrea Giannasi.

Infine domenica 14 luglio dalle ore 20,30 si parlerà dell’identità della scrittura

Anteprima con gli autori lucchesi Manuele Bellonzi, Patrizia Bartoli, Silvia Redini, Brunella Bertoni, Marco Bonini, Paolo Giannotti che dialogheranno con Andrea Giannasi alla scoperta del valore del raccontare il territorio. Alle 21,15 Remo Santini presenterà i suoi libri sulla lucchesità, parlando dell’importanza dei valori e delle radici delle comunità.

 

Info e note sul sito http://prospektiva.wordpress.com/

Leggere gustando: festival bioletterario

“Leggere Gustando” Festival bioletterario
Dal 28 al 30 giugno a Castelnuovo di Garfagnana

L’evento promosso dalla rivista Prospektiva (la rete dei Festival letterari) avrà la collaborazione di Prospettiva editrice, Il Giornale di Castelnuovo, di Gal Garfagnana, di Garfagnana editrice, la fattoria didattica “Lo spaventapasseri” e di Slow Food Garfagnana Valle del Serchio.
Patrocinio gratuito del Comune di Castelnuovo. Degustazioni a cura dell’Antica Pasticceria Fronte della Rocca. L’evento rientra nei progetti degli Stati Generali della Garfagnana Terre del Serchio.
Main sponsor Gino Guidi Costruzioni e Osteria Vecchio Mulino.
Giorni: 28/29/30 giugno
Location: piazzetta Ariosto a Castelnuovo di Garfagnana

Venerdì

Ore 20,30 – La Garfagnana e la sua storia: sul palco si confrontano Amedeo Guidugli, Mariano Verdigi, Roberto Andreuccetti, Piergiuliano Cecchi autori di libri editi dalla Garfagnana editrice.

Ore 21,00 – Sentieri sociali: la valle disegna il proprio futuro. Presenti Luigi favari,m presidente Gal Garfagnana, Alessandro Figaro dell’Ass. I custodi del piano, i fondatori di Fornaci 2.0, Unitre Barga, Unitre Castelnuovo, L’Arca della Valle, la Piccola Agricola, Adolfo Da Prato del trekking di Gallicano, Andrea Bertucci per i prodotti eccellenti, e molti altri ancora pronti a raccontare le proprie esperienze da condividere. Modera Andrea Giannasi.

Durante l’evento degustazione di “Tipici atipici” con biroldo della Garfagnana e focaccia dell’Antica Pasticceria Fronte della Rocca. Vini “Fopola” e “Polla” de I poderi di Garfagnana dai vigneti di Fosciandora, Riana e Camporgiano.

Sabato

Ore 20,30 – Slow Food Garfagnana Valle del Serchio e Giornale di Castelnuovo offrono Garfagnana Orgolosa, merenda di comunità.

Ore 21,00 – L’Economia della Felicità incontro con Gloria Germani autrice del libro “Tiziano Terzani la rivoluzione dentro di noi – Decrescita, Digiuno, Nonviolenza”.
Sul palco con Andrea Giannasi, Silvia Petruzzelli dell’Associazione Olos, Marco Serventi, vicepresidente Demeter – Ass. per la tutela della qualita’ biodinamica in Italia, Mario Puppa, presidente Unione dei Comuni della Garfagnana, Alessio Pedri, fiduciario Slow Food Garfagnana Valle del Serchio, Almuth Eva Boesler, Garfagnana+Bio.

Domenica

Ore 20,30 – Sulle spalle delle donne: Normanna Albertini racconta le donne di ieri. Presentazione del libro “Sulle spalle delle donne” (Garfagnana editrice).

Ore 21,00 – Femminicidio: il corpo tra ossessione e possessione. Dibattito e confronto sul tema condotto da Andrea Giannasi con l’on. Raffaella Mariani, Normanna Albertini, docente, Maria Stella Adami, sindaco del comune di Gallicano, Elena Picchetti, Ass. alla scuola del comune di Castelnuovo e Umberto Bertolini, dirigente scolastico.
Sarà letto in esclusiva il diario di una donna originaria della valle del Serchio emigrata all’estero scritto negli anni ’50 e ’60. Attraverso questo scritto conosceremo l’intima sofferenza di una donna distrutta dal proprio uomo.

Durante l’evento degustazione di “Tipici atipici” a cura dell’Antica Pasticceria Fronte della Rocca. Vini “Fopola” e “Polla” de I poderi di Garfagnana dai vigneti di Fosciandora, Riana e Camporgiano.

www.prospektiva.it

Navigazione articolo