Festivaletterature

I festival letterari italiani

Archivio per il tag “Book generation”

Roberto Giacobbo, Beppino Englaro ed Emilio Gentile tra gli ospiti del Terracina Book Festival 2017

Roberto Giacobbo, Beppino Englaro ed Emilio Gentile tra gli ospiti del Terracina Book Festival 2017

Giunto alla sua ottava edizione il Terracina Book festival, organizzato da Innuendo editore, Tra le righe libri editore e Prospektiva, patrocinato dal Comune di Terracina, Città che Legge 2017, si apre nel centro storico venerdì 8 settembre alle ore 18 per poi proseguire fino a domenica 10. Tanti gli ospiti e i temi affrontati. Con Beppino Englaro sul palco Andrea Giannasi e Massimo Lerose dialogheranno sul fine vita e sui diritti civili ricordando Eluana Englaro. Con il famoso conduttore televisivo Roberto Giacobbo – autore della trasmissione Voyager in onda sulla Rai – invece il tema sarà quello del mistero raccontato attraverso il viaggio. Con lo storico Emilio Gentile, docente alla Sapienza di Roma in storia contemporanea, intervistato dal giornalista Cesare Rinaldi, invece l’argomento sarà il fascismo e il consenso, seguendo la lezione di Renzo De Felice. Domenica il TBF presenterà come ogni anno Poeti a duello la sfida a colpi di versi ideata da La Masnada in Calabria e portata in tour in Italia dal poeta Gianluca Pitari.

Questa edizione offrirà delle anteprime “Terracina LittleTown” a partire dalle 18,30 dedicate ai bambini.

Il Terracina Book Festival, che fa parte degli eventi delle Città del libro, è ideato da Massimo Lerose e Andrea Giannasi, che si svolge in Piazza Santa Domitilla nel centro storico di Terracina. Tra l’Appia antica, la Cattedrale, i resti delle antiche vestigia dell’impero romano si tiene il festival con contaminazioni letterarie, poetiche, cinematografiche e tanti scrittori.

Ogni giorno verrà aperto uno spazio bibliolibreria.

In dettaglio il programma del TBF 2017 prevede:

– Venerdì 8 settembreLittleTown Terracina, alle ore 18,30 con la lettura della favola “Mozart e lo Gnomo Saggio” di Simonetta Biserni.

Alle ore 19 Terracina poetica con Armando Citarelli e Andrea Sibilio.

Alle ore 20 la storica voce della Rai, Alberto Lori, presenta il suo ultimo libro “L’ombra della sera”.

Alle ore 21 sul palco Beppino Englaro.

– Sabato 9 settembre: alle ore 19 Terracina Narrante con Fabio Cervelloni autore di “Io sono l’Agenda” e Giuseppe Recchia autore di “Maledetti dalle fiamme”.

Alle ore 20 Incontro con lo storico Emilio Gentile.

Alle ore 21 sul palco Roberto Giacobbo.

– Domenica 10 settembre: alle ore 18,30 Lettura della favola “Il drago di Carta” di Simone Pozzati, illustrazioni di Valeria Cerilli e animazione attraverso il #teatrinoDelleMarionette di Alessandra Gradassi.

Alle ore 19 l’argomento sarà quello dell’universo femminile con Carmer Gasperotto e Marielena Porzio autrici di “Éco – S. Femminile plurale” e Merilia Ciconte autrice di “Dopo il buio. Storia di un amore malato”.

Alle 20 Mario Di Mario presenta “Terracina. Cronache di vita amministrativa vissuta. 1960-1990”.

Alle 21 Poeti a duello al termine del quale si terranno le premiazioni di “Si scrive Terracina”.

Il TBF fa parte della rete dei festival letterari. Dieci eventi in quattro regioni italiane tra Toscana, Puglia, Calabria e Lazio (www.prospektiva.it).

Festivaletteratura di Calabria Parole Erranti 2017

festival-letteratura-calabria-2017-2

Festivaletteratura di Calabria Parole Erranti 2017

La Masnada presenta anche quest’anno l’ormai storico appuntamento con il Festivaletteratura di Calabria Parole Erranti. Nato nel 2004, senza alcuna interruzione arriva alla sua quattordicesima edizione, vedendo transitare nel palcoscenico straordinario della piazza del Duomo di Cropani ospiti come Alessandro Haber, i Tetes de bois, Gianni Vattimo, David Riondino, Dario Vergassola, Pierpaolo Capovilla, Goffredo Fofi, Paolo Nori, Andrea Chimenti, Alessio Lega e Francesco Colella. In questi anni è stato messo in piedi dai Masnadieri un vero laboratorio artistico-letterario, facendo produzione e non limitandosi quindi ad essere contenitore: ricordiamo l’esplosione del cantautore Carmine Torchia oggi fra i più quotati, i suoi ultimi album entrambi finalisti al Premio Tenco, i libri di poesia di Gianluca Pitari, Angelo Tolomeo e Matteo Mazza, il romanzo di Vincenzo Montisano. Come se non bastasse La Masnada annovera fin dall’inizio un editore straordinario, Andrea Giannasi, presente fin dal primo festival, determinante per la crescita culturale e lo sviluppo del progetto artistico e inoltre la forza della Libreria Ubik, promotrice del dibattito letterario del capoluogo.

Quest’anno due tappe pre-festival hanno fatto vivere agli spettatori il talento del poeta Daniel Cundari e il racconto del bellissimo libro di Antonio Ludovico “La porta socchiusa”.

Questo invece il programma del Festival targato 2017:

Sabato 29 Luglio ore 22:

Domenico Dara presenta Appunti di Meccanica Celeste. A discuterne con lui Andrea Giannasi. Selezionato per il Premio Strega col suo ultimo libro, caso letterario con il Breve Trattato sulle coincidenze, lo scrittore di Girifalco è senza dubbio uno dei protagonisti principali della narrativa italiana contemporanea.

Domenica 30 Luglio ore 22:

Emidio Clementi e Corrado Nuccini in [Quattro quartetti] una reinterpretazione della omonima opera letteraria di T. S. Eliot. Dopo l’esperienza de ​’​La ragione delle mani​’​ e il lungo tour di ​’​Notturno Americano​’, torna l’accoppiata Emilio Clementi (Massimo Volume) e Corrado Nuccini (Giardini di Miro’) per proporre un viaggio letterario attraverso le parole di Thomas S. Eliot e i suoi Quattro Quartetti.

Thomas S. Eliot è stato un drammaturgo, critico letterario e può essere annoverato tra i più influenti poeti in lingua inglese del XX secolo. Premiato nel 1948 con il Nobel per la letteratura, è stato autore di diversi poemi, alcuni dei quali destinati al teatro, tra i quali Il canto d’amore di J. Alfred Prufrock (1917), La terra desolata (1922), Mercoledì delle ceneri (1930), Assassinio nella cattedrale (1935), Quattro quartetti (1945).

Emidio Clementi, scrittore e musicista, è voce e bassista dei Massimo Volume e Sorge dove suona il piano. Oltre alla musica è autore di diversi romanzi e raccolte di racconti, l’ultimo è la raccolta di Racconti “La ragione delle mani” (2012)

Corrado Nuccini è fondatore, chittarra e voce dei Giardini di Miro’, band reggiana giunta al quinto album ufficiale. L’ultimo Rapsodia Satanica (Santeria) è del 2014.

Lunedì 31 Luglio ore 22

Diego Fusaro presenta Pensare Altrimenti. A discuterne con lui Nunzio Belcaro. Torna a Catanzaro il giovane filosofo protagonista di tanti accesi confronti politici e culturali nelle principali trasmissioni televisive di approfondimento. Il suo ultimo libro edito da Einaudi pone lo sguardo del pensiero di Fusaro su “l’ordine dominante” contemporaneo che non reprime più il dissenso come avveniva nei secoli scorsi, ma opera affinché esso non si costituisca. Fa in modo che il pluralismo del villaggio globale si risolva in un monologo di massa. Perciò dissentire significa opporsi al consenso imperante, per ridare vita alla possibilità di pensare ed essere altrimenti.

Tre importantissime serate che racconteranno la storia di una certezza per la nostra regione, ovvero la presenza de La Masnada e ancor di più la racconteranno a Cropani, cittadina bisognosa come non mai di punti di riferimento forti per costruire il suo futuro, raccogliendosi intorno alla realtà di cui andare più fiera, quella che le ha permesso di essere una delle “Città del Libro” italiane.

Dal 12 marzo il festival letterario Tra le righe di Barga winter

TRAWFB

Dal 12 marzo il Tra le righe di Barga winter festival letterario

Il programma del festival letterario Tra le righe Winter festival 2016 offre un cartellone ricco di eventi. Il festival organizzato dall’amministrazione comunale di Barga, dalla Biblioteca comunale “F.lli Rosselli”, e da Tra le righe libri editore inizierà il 12 marzo per chiudersi il 16 aprile.

Avrà come ospiti Lucia Guarano, corrispondente per Huffington Post, Al Jazeera e T-Magazine Qatar, il docente universitario Maurizio Boldrini (Siena), Marcello Flores D’Arcais (Direttore di Micromega e corsista di Repubblica, il Fatto Quotidiano, El País, Frankfurter Allgemeine Zeitung), Romano Sauro (comandante della Marina Militare italiana nipote dell’eroe Nazario Sauro), Alessia Sorgato, avvocato ed esperta di violenza sulle donne e minori autrice del saggio “Giù le mani dalle donne” (Mondadori), il regista iraniano Keyman Karimi (in videointervista perché condannato a due anni di carcere per il suo ultimo documentario) del quale sarà proiettato il docufilm “Broken Border” (con la partecipazione di Amnesty International Italia), il Prof. Arturo Viglione, Beppe Calabretta e infine chiuderà il festival Alessandra Monasta autrice del libro “La cacciatrice di Bugie” (Longanesi).

Tutti gli eventi saranno aperti dai saluti dell’Assessore alla cultura Giovanna Stefani e saranno moderati da Andrea Giannasi.

Ecco il programma in dettaglio.

Sabato 12 marzo alle ore 10,30 presso il Teatro dei Differenti di Barga incontro con la scrittrice Lucia Guarano, corrispondente per Huffington Post, Al Jazeera e T-Magazine Qatar, che presenterà il libro “La guerra è finita” (Robin) sulle rivolte studentesche del ’77.

Dialogano con l’autrice, per parlare di giovani e impegno politico, i docenti universitari Maurizio Boldrini e Marcello Flores D’Arcais (Direttore di Micromega e corsista di Repubblica, il Fatto Quotidiano, El País, Frankfurter Allgemeine Zeitung e Gazeta Wyborcza).

Sabato 12 marzo alle ore 17 si parlerà di un eroe italiano presentando il volume “Nazario Sauro. Storia di un marinaio” (La Musa Talia) di Romano Sauro.

Sauro è una figura che un tempo si studiava in tutte le scuole ma oggi è quasi dimenticato: eppure lui fu protagonista della “beffa di Parenzo” quando ridicolizzò le difese asburgiche; prese parte al soccorso ai terremotati d’Abruzzo del 1915, in una missione umanitaria ante litteram; cospirò a fianco degli insorti albanesi contro l’impero ottomano. Allo scoppio della Grande guerra scelse l’Italia, ma catturato venne impiccato per alto tradimento dagli austriaci in una afosa giornata di agosto del 1916 a Pola.

Sabato 19 marzo alle ore 17 verrà presentato il libro “De… Homine Cornuto… ed altre singolari storie narrate nel XVI e XVII secolo da illustri Medici curanti e da valenti Cronisti” di Arturo Viglione (Pacini Fazzi).

Il titolo del libro, anche se volutamente malizioso, non deve trarre in inganno il lettore. Si tratta di un ponderoso saggio sul “fenomeno corna” che, prendendo lo spunto da descrizioni anatomiche di medici a cavallo fra l’Età barocca e la prima Età moderna, di cui fra l’altro viene sempre riferita un’accurata biografia, giunge a trattare la casistica di Età contemporanea, esaminando anche gli aspetti giuridici e di costume del fenomeno delle Corna Umane.

Presenta il libro Brunella Bertoni.

Sabato 2 aprile alle ore 16 si terrà l’evento dedicato al regista iraniano Keyman Karimi arrestato dal regime di Teheran e condannato in primo grado a 6 anni di carcere e 223 frustate. Karimi è accusato di aver “insultato il sacro” per aver girato un film sui graffiti della capitale.

Durante l’evento sarà proiettato il docu-film “Broken border”, che aiuta ad entrare nel mondo sul confine tra l’Iran e l’Iraq e permette agli “occidentali” di capire meglio come si vive in quelle zone.

L’evento in collaborazione con Amnesty International.

Sabato 2 aprile alle ore 17 presso la biblioteca di Barga si terrà la presentazione del romanzo “Il mastro il sigaro e la sedia” (Tra le righe libri) di Beppe Calabretta.

A Vela, un immaginario paesino della costa jonica calabrese, nasce vive e muore Vincenzo Torrini mastro falegname.

Il racconto della sua vita si coniuga con quella dei parenti più intimi e con quella dei suoi due amici, Ciccio e Pico.

Decisivo è l’incontro con “mastro Andrea”, che, oltre a insegnargli l’arte di lavorare il legno, lo indirizza verso la conoscenza, lo incoraggia a studiare, gli svela i misteri del sesso e dell’amore, ne stimola la formazione della coscienza civile e della responsabilità.

Sabato 9 aprile Barga sarà ospite l’avvocato e scrittrice Alessia Sorgato, esperta di violenza autrice del saggio “Giù le mani dalle donne” (Mondadori) con prefazione di Maurizio Costanzo.

I numeri sono da bollettino di guerra: in Europa 62 milioni di donne hanno subito violenze fisiche e/o sessuali e il 67% di vittime di abusi in famiglia non lo ha denunciato. Alessia Sorgato, cassazionista specializzata in diritto penale delle vittime, da sempre coraggiosamente impegnata a fianco delle donne nella lotta alle violenze di genere, partendo da storie vere raccolte negli anni, affronta il drammatico tema in tutte le sue molteplici declinazioni: dalla violazione degli obblighi famigliari ai reati su internet, dallo stalking ai maltrattamenti, dalla prostituzione minorile alla violenza sessuale su su fino all’uxoricidio… traccia i profili degli offender, ma delinea anche quelli delle vittime. Con un linguaggio semplice ed efficace ci guida nei meandri della giurisprudenza, ci parla di coraggio e di fragilità, di presa di coscienza e di speranza, di tutto quello che succede quando una donna decide di aprire una porta – o meglio una serie di porte – per raccontare la sua storia e denunciare…

L’evento è in collaborazione con la Commissione pari opportunità del Comune di Barga.

Sabato 16 aprile alle ore 17 sarà presente la scrittrice Alessandra Monasta autrice de “La cacciatrice di bugie” (Longanesi).

Un lavoro di cui tutti sentiamo spesso parlare ma che in realtà nessuno conosce davvero. Stiamo parlando del perito fonico per i Tribunali e le Procure più importanti d’Italia. La protagonista in questione è Alessandra, l’autrice del romanzo, che in La cacciatrice di bugie racconta il suo mestiere che è anche un vero e proprio talento. Su giornali e telegiornali si parla quasi ogni giorno di “intercettazioni”, ma non ci fermiamo mai a pensare come avvengano in concreto. Facile pensare che le intercettazioni vengano semplicemente trascritte… ma non è così. È un lavoro infinitamente più complesso, delicato e… appassionante. Occorre ascoltare le voci. Identificarle. Riconoscere il variare delle emozioni e annotarlo. Distinguere i momenti di lucidità di chi parla da quelli di apparente, o reale, alterazione… Occorre saper capire chi dice la verità e quando… E soprattutto occorre saper determinare chi mente.

Info e note al sito:

http://www.prospektiva.it/index.php/Tra_le_righe_winter_2016

I festival letterari in Italia

prospektiva-resistenze-letterarie

Finalmente Prospektiva: un altro modo di parlare di libri, studiato in Francia e Inghilterra

 

Dalla Francia e dall’Inghilterra c’è chi già sta tentando di imitare quello che un gruppo di amanti della lettura è riuscito a costruire in Italia. Strano a dirsi ma mentre si parla di giganti dell’editoria, è un piccolo che si fa strada con un modello di promozione della lettura assolutamente originale e innovativo. Si tratta di un progetto nato a Siena nel 1998 che oggi finalmente viene racchiuso in un unico sito: www.prospektiva.it

Prospektiva è un contenitore dove i libri vengono proposti in dieci festival letterari tra Toscana, Puglia, Calabria e Lazio; in televisione con Book generation; in libreria con le monografie; in particolari “contropremi” letterari e infine utilizzando i Bookcrossing e le contaminazioni enogastroletterarie per alimentare, oltre che la pancia, anche l’anima. Nutrimenti dunque che vedono coinvolti ogni anno decine di scrittori, giornalisti, editori e basta poco per capire che il progetto piace.

Tanti i nomi che sono saliti sui palcoscenici dei festival letterari: da Beppe Severgnini a Maurizio De Giovanni, da Alessandro Haber a Davide Riondino, da Lirio Abbate a Giuliana Sgrena, da Loriano Macchiavelli a Marco Malvaldi. Fino ad oggi in 57 edizioni di festival tra Cropani (Catanzaro), Barga (Lucca), Novoli (Lecce), Castiglione di Garfagnana (Lucca), Terracina (Latina), Civitavecchia (Roma) e Castelnuovo (Lucca), sono stati oltre 120 gli ospiti con editori come Sellerio, Longanesi, Mondadori, Giunti, Fandango, Chiarelettere e molti altri ancora.

Un progetto che vede coinvolti decine di collaboratori sparsi in tutta Italia e che ogni anno si ritrovano al Salone Internazionale del libro di Torino per fare il punto della situazione e parlare di festival, ospiti e libri. Tra questi Andrea Giannasi, Gianluca Pitari, Massimo Lerose, Piergiorgio Leaci e Maurizio Poli primi promotori di tanti momenti letterari.

Tutto questo è Prospektiva sostenuto da enti e dentro le “Città del libro” il progetto lanciato dal Centro per il libro e la lettura dal Ministero dei Beni Culturali.

Ecco il resto lo trovi qui:

http://www.prospektiva.it/

Luca Telese, Gigi Moncalvo, Vincenzo Imperatore tra gli ospiti del Terracina Book Festival 2015

terracina-book-festival

Luca Telese, Gigi Moncalvo, Vincenzo Imperatore tra gli ospiti del Terracina Book Festival 2015
Giunto alla sesta edizione il Terracina Book festival, che si apre l’11 settembre e si chiude il 13, corre tra i grandi temi della storia d’Italia, tra eroi e anarchici, tra la famiglia Agnelli (e i suoi peccati) e il caso Moro. Non poteva mancare una analisi economica con una lente sulle operazioni delle banche e come le stesse, secondo Vincenzo Imperatore, imbrogliano il correntista. E poi ancora una finestra sul giallo con Fabio Mundadori e Alberto Lori e il Garfagnana in Giallo.

Spazio alla storia locale con un saggio sulla bonifica dell’Agro Pontino e un interessante studio che vede Leonardo Da Vinci alle prese con la dieta mediterranea.

Ospiti dell’edizione 2015, che si tiene in Piazza Municipio, saranno Luca Telese, Gigi Moncalvo, Vincenzo Imperatore, Gianremo Armeni, l’On. Fabio Lavagno, Carlo Ferrucci, Claudio Caprara, Ciro Pinto, Lucia Guarano, Fabio Mundadori, Alberto Lori, Romano Sauro, Daniele Vogrig, Marco Biffani, Alfredo Iannello, Giulio Alfieri, Giovanni Marchegiani, Marina Mobilio

Il Terracina Book Festival è un evento letterario ideato da Massimo Lerose e Andrea Giannasi, giunto alla sua sesta edizione che si svolge in Piazza Municipio nel borgo antico di Terracina. Tra l’Appia antica e il teatro romano si tiene il festival con contaminazioni letterarie, poetiche, cinematografiche, degustazioni di prodotti tipici e tanti scrittori.

L’evento – organizzato da Prospektiva, fogli di resistenze narrative, da Innuendo editore e da Tra le righe libri – si apre venerdì 11 settembre alle ore 16 e proseguirà per tre giorni. Tanti i temi affrontati prima della grande chiusura con Poeti a Duello lo scontro a colpi di versi giudicati da una giuria popolare e la premiazione del concorso “Si Scrive Terracina”.

Ogni giorno verrà aperto uno spazio bibliolibreria e mercatino gestito da Slow Food Terracina per far incontrare i sapori e il gusto del territorio. Sarà presente per questa edizione Slow Food Garfagnana e Valle del Serchio con il biroldo, il prosciutto bazzone, i formaggi, la mondiola, i vini degli antichi poderi, il pane di patate.

Il Terracina book festival fa parte della rete dei festival letterari. Otto eventi in quattro regioni italiane (www.prospektiva.it/festivaletterari.htm).

In dettaglio il programma del TBF 2015 prevede.
Venerdì 11 settembre

 

Ore 16,00 – Taglio del nastro e apertura della Bibliolibreria. A seguire: tavola rotonda sull’editoria. Digitale #Terracina3.0 e Abel Books.

Lancio del bando del Premio letterario internazionale Nabokov.

Ore 17 – Arcobaleno di Marina Mobilio (Innuendo).

Ore 17,30 – Scrivere tra gialli e noir. Presentazioni dei libri L’ultimo segreto di Alberto Lori (Innuendo) e  Dove scorre il male di Fabio Mundadori (Damster).
Presentazione del concorso letterario Garfagnana in Giallo.

Ore 18 – La terra che non c’era. Bonifica, colonizzazione e popolamento dell’Agro Pontino: nuovi documenti di Giulio Alfieri (Bitta).

Ore 19 – Agnelli segreti. Peccati, passioni e verità nascoste dell’ultima ‘famiglia reale’ italiana di Gigi Moncalvo (Vallecchi).
Sabato 12 settembre

Ore 16 – Innuendo Corner. L’angolo dell’insinuazione. Scrittori a confronto. Daniele Vogrig e Giovanni Marchegiani.

Ore 17 – Leonardo Da Vinci e la dieta mediterranea di Marco Biffani e Alfredo Iannello (Amrita).

Ore 17,30 – La mina tedesca. Il vero romanzo di Giaime Pintor di Carlo Ferrucci (Tra le righe libri).

Ore 18 – Questi fantasmi. Il primo mistero del caso Moro di Gianremo Armeni (Tra le righe libri). Dialogo con l’On. Fabio Lavagno della Commissione parlamentare d’inchiesta sul rapimento e l’uccisione di Aldo Moro.

Ore 19 – Io so e ho le prove. Così le banche imbrogliano il correntista di Vincenzo Imperatore (Chiarelettere).
Domenica 13 settembre

 

Ore 16 – Innuendo Corner. L’angolo dell’insinuazione. Scrittori a confronto. Donatella Massaroni, Massimo Scolaro e Ilaria D’Ambrosio.

Ore 17 – Nazario Sauro. Storia di un marinaio di Romano Sauro (La Musa).

Ore 17,30 – Gli occhiali di Sara di Ciro Pinto (Tra le righe libri).

Ore 18 – Italia Russia attraverso la lente di Puskin.

Igor Lysenko, primo segretario dell’Ambasciata russa in Italia a colloquio con Antonio D’Ettorre presidente dell’Associazione Italia-Russia circolo culturale “A.S. Puskin”.

Ore 19 – La guerra è finita. Tra movimento studentesco e lotta armata: il ’77 di Lucia Guarano (Round Robin).

Dialogo con Luca Telese. Modera Claudio Caprara.

Ore 20 Poeti a duello. Il confronto tra autori che si sfidano a colpi di versi.

Premiazione del concorso “Si scrive Terracina).

www.prospektiva.it/festivaletterari.htm

Premio Carver: la lista dei libri prefinalisti

contropremio-carver

Contropremio Carver: la lista dei libri prefinalisti

La regola è sempre la stessa: vengono premiati i libri migliori non i nomi degli autori o i loghi delle case editrici. Il Contropremio Carver non premia neppure nomi famosi e altisonanti (meglio se sono televisivi) per cercare di vivere di luce riflessa. Qui si legge e si giudicano le storie, le poesie i saggi. Punto.
Andiamo oltre. Dopo una prima lettura, molto faticosa e lenta, la giuria ha compilato una lista di libri prefinalisti. Da questa usciranno, entro pochissimi giorni, i libri che comporranno le cinquine.
Cinque libri di narrativa, cinque libri di poesia e cinque libri di saggistica.
La premiazione sarà domenica 19 ottobre alle ore 17 presso la sala della Biblioteca a Civitavecchia nell’ambito del festival letterario “Un mare di lettere”.
Ma veniamo ai libri:

SAGGISTICA
1 – Francesco Ciotti “Conversazione sulla famiglia” –  Aracne editrice
2 – Elisabetta Alligo “Antiche credenze popolari siciliane” – Autore Libri Firenze
3 – Francesco Felis “E’ ora che qualcuno venga ad aiutarci” –  I libri di EMIL
4 – Pietro Ratto “Le pagine strappate” – Elmi’s World
5 – Valentina Polcini “Oltre la fantascienza” – Aracne editrice
6 – Giuseppe Cugno “Scenari metereologici ambientali mediterranei” – Dario Flaccovio editore
7 – Carlo Testana “Il piacere quotidiano del disegnare” – Aracne editrice

POESIA
1 – Anna Maria Liberatore “Afferra la vita”- Homo scrivens
2 – Calogero Restivo “Poesie di volti e memorie” – Prova d’autore
3 – Carla De Angelis “I giorni e le strade” – FaraEditore
4 – Emma Pretti “Un guaio che non è stato preso in esame” – Società editrice fiorentina
5 – Anna Belozorovitch “Qualcosa mi attende” – LietoColle

NARRATIVA
1 – Martino De Vita “Una coscienza inesistente”, Kimerik
2 – Massimo Felice Nisticò “Sono finite le stelle cadenti” , Rubbettino
3 – Riccardo Imperiali di Francavilla “Dici tu… titolo provvisorio”, Tullio pironti editore
4 – Claudio Ansanelli “Prima le cameriere e poi le vongole”, Homo scrivens
5 – Alice Malerba “La meccanica dei ruoli”, CartaCanta editore
6 – Gruppo Nove “Party per non tornare”, Homo Scrivens
7 – Emiliano Ereddia “Per me scomparso è il mondo”, Corrimano edizioni
8 – Arnolfo Petri “Camurrìa”, Homo Scrivens
9 – Maria Luisa Pozzi “Ciao vi dirò che la storia siamo noi”, Edizioni Memori
10 – Rosi Polimeni “Le strade del mare”, Edizioni Memori
11- Antonio Gentile “I cavalli delle giostre”, Edizioni Anordest
12 – Rossella Montefusco “La fiaba infinita, le avventure di Pulcinella, Arlecchino e Camicia straccia”, La Caravella editrice.

Tra pochi giorni saranno resi noti i libri che comporranno le cinquine dei finalisti.

http://premiocarver.wordpress.com/

Book generation: aperte le selezioni dei libri per la seconda serie televisiva

Book generation: aperte le selezioni dei libri per la seconda serie televisiva

Book generation ha aperto le selezioni per partecipare alla seconda serie della trasmissione televisiva.
Le puntate, sempre sceneggiate da Andrea Giannasi, saranno 6 della curata di 15 minuti ciascuna con 3 autori per puntata. La regia è sempre affidata a Roberto Giannessi, la produzione alla Emro Video e la postproduzione a Gloria Trotti.
I libri presentati saranno in totale 18.
Ecco come partecipare:
Ω Chi può partecipare
Editori, scrittori e agenti potranno candidare i loro libri di autori italiani e stranieri ricordando che la trasmissione è in lingua italiana.
Ω Le schede
Non inviare allegati di alcun genere, ma inserire nel corpo della email: sinossi; caratteristiche (casa editrice, prezzo, pagine); biografia dell’autore; scheda dell’ufficio stampa con uscite giornalistiche, recensioni, etc.
Ω I Tempi
Dal 1 febbraio al 30 aprile 2013 saranno accolte le schede dei libri spedite via email a bookgeneration@libero.it
Durante questa fase saranno esaminati i libri. Dopo il 30 aprile verranno scelti i 18 autori che parteciperanno al varo del progetto della seconda serie di Book generation.
Ω Il piano industriale
Per finanziare la trasmissione abbiamo deciso di seguire la via dell’autofinanziamento dal basso. Come nella precedente serie le spese saranno totalmente coperte con un progetto pubblicato sulla piattaforma di crowfunding “Produzioni dal basso” (http://www.produzionidalbasso.com)
La trasmissione ha un costo complessivo di euro 7.000 suddivise in 350 quote da 20 euro ciascuna. Gli aderenti potranno scegliere di opzionare anche più quote.
Ω L’avvio delle registrazioni
Una volta raggiunta la quota del piano industriale inizieranno le riprese. E’ posta comunque la scadenza del progetto al 30 settembre 2013. Se per quella data non sarà raggiunta la quota di autoproduzione, Book generation non verrà realizzata.

Info e note
http://bookgeneration.wordpress.com

Incipit: libri in primo piano

Si svolgerà a  Novoli (Lecce)  il 26  gennaio 2013, “Incipit:  libri  in  primo  piano”,  evento letterario d’autore organizzato da Interrete con la collaborazione di Prospektiva e de Il Giornale letterario.
A  far   da   scenario  alla   manifestazione  il  Teatro   Comunale   in   Piazza  Regina Margherita  dove  si terranno  incontri letterari, interviste, presentazioni e la premiazione del concorso nazionale Nabokov – 2012.
L’evento inizierà alle ore 17 con le proiezioni delle puntate di “Book generation: libri in tv”, la trasmissione televisiva dedicata ai libri in onda su decine di emittenti televisive regionali in tutta Italia.
Alle ore18 si terrà il dibattito dal titolo “Dallo scrittore al social network: Dinamiche di lavoro”. Modera Damiano Celestini, giornalista de “Il Messaggero”.
Partecipano all’incontro gli scrittori Donato Anzante, Maria Pia Romano, Luciano Pagano e Osvaldo Piliego.
Alle ore 18.30 Andrea Giannasi intervista lo scrittore Livio Romano.
Alle 19.00 si terrà la premiazione del “Nabokov” 2012, il concorso letterario per i nuovi scrittori italiani.
Sul palco il presidente di giuria Piergiorgio Leaci e il giornalista Damiano Celestini.
http://www.prospektiva.it/incipit2.htm

Book generation a gennaio in televisione

Book generation libri in tv torna a gennaio

Da gennaio 2013 numerose emittenti manderanno in onda la serie completa di Book generation la trasmissione dedicata ai libri in tv ideata da Andrea Giannasi. Si tratta di 12 puntate della durata ciascuna di 15 minuti. Girate in strada, al mercato del pesce, in piazza, sulle mura di Lucca, al mare, in montagna, sui treni, nei bar, negli androni bui e silenziosi, all’autolavaggio, alla fermata del bus, le puntate parlano di libri e di storie.
Introdotte da una sceneggiatura di sottotraccia dove Andrea Giannasi cerca, come un moderno Ulisse, una spiegazione e un senso della narrazione dell’esistenza, Book generation è un format che esce dagli schemi paludati della presentazione statica in libreria o biblioteca.
I libri sono ogni cosa e quindi vivono ovunque.
Andrea Giannasi per questo finisce braccato, rapito e si gioca la verità a scacchi con la morte.
La resurrezione dal mare e il vagare lo riporterà a casa?
Importante anche la rubrica dei Libri da non leggere. Recensioni al contrario dove si incontrano autori come Maurizio Maggiani, Dario Falconi, Beppe Viola, John Barth, Roman Jakobson, Chaim Potok, Emanuele Trevi, Iosif Brodskij, Fabio Geda, Svetislav Basara. Grazie per questa sezione alla consulenza del libraio Gianluca Pitari.
Come dicevamo in questi giorni è terminata la produzione seguita in tutti questi mesi da Gloria Trotti. Roberto Giannessi, il regista, ad Emro ha coordinato il lavoro di montaggio e le 12 puntate sono visibili anche in questo sito cliccando qui
Un sentito ringraziamento alle città di Lucca e Civitavecchia che hanno dato sfondo alla serie televisiva e ai tanti attori coinvolti nelle riprese.

Il sito
www.bookgeneration.it

Book generation: diventa produttore

Da oggi tu potrai diventare produttore di Book generation la trasmissione televisiva dedicata ai libri.

Grazie alle Nuove comunità economiche Book generation approda nel futuro dei progetti sostenibili entrando su Produzioni dal basso.

 

http://www.produzionidalbasso.com/pre_806.html

Navigazione articolo