Festivaletterature

I festival letterari italiani

Archivio per il tag “Assaggialibri”

Roberto Giacobbo, Beppino Englaro ed Emilio Gentile tra gli ospiti del Terracina Book Festival 2017

Roberto Giacobbo, Beppino Englaro ed Emilio Gentile tra gli ospiti del Terracina Book Festival 2017

Giunto alla sua ottava edizione il Terracina Book festival, organizzato da Innuendo editore, Tra le righe libri editore e Prospektiva, patrocinato dal Comune di Terracina, Città che Legge 2017, si apre nel centro storico venerdì 8 settembre alle ore 18 per poi proseguire fino a domenica 10. Tanti gli ospiti e i temi affrontati. Con Beppino Englaro sul palco Andrea Giannasi e Massimo Lerose dialogheranno sul fine vita e sui diritti civili ricordando Eluana Englaro. Con il famoso conduttore televisivo Roberto Giacobbo – autore della trasmissione Voyager in onda sulla Rai – invece il tema sarà quello del mistero raccontato attraverso il viaggio. Con lo storico Emilio Gentile, docente alla Sapienza di Roma in storia contemporanea, intervistato dal giornalista Cesare Rinaldi, invece l’argomento sarà il fascismo e il consenso, seguendo la lezione di Renzo De Felice. Domenica il TBF presenterà come ogni anno Poeti a duello la sfida a colpi di versi ideata da La Masnada in Calabria e portata in tour in Italia dal poeta Gianluca Pitari.

Questa edizione offrirà delle anteprime “Terracina LittleTown” a partire dalle 18,30 dedicate ai bambini.

Il Terracina Book Festival, che fa parte degli eventi delle Città del libro, è ideato da Massimo Lerose e Andrea Giannasi, che si svolge in Piazza Santa Domitilla nel centro storico di Terracina. Tra l’Appia antica, la Cattedrale, i resti delle antiche vestigia dell’impero romano si tiene il festival con contaminazioni letterarie, poetiche, cinematografiche e tanti scrittori.

Ogni giorno verrà aperto uno spazio bibliolibreria.

In dettaglio il programma del TBF 2017 prevede:

– Venerdì 8 settembreLittleTown Terracina, alle ore 18,30 con la lettura della favola “Mozart e lo Gnomo Saggio” di Simonetta Biserni.

Alle ore 19 Terracina poetica con Armando Citarelli e Andrea Sibilio.

Alle ore 20 la storica voce della Rai, Alberto Lori, presenta il suo ultimo libro “L’ombra della sera”.

Alle ore 21 sul palco Beppino Englaro.

– Sabato 9 settembre: alle ore 19 Terracina Narrante con Fabio Cervelloni autore di “Io sono l’Agenda” e Giuseppe Recchia autore di “Maledetti dalle fiamme”.

Alle ore 20 Incontro con lo storico Emilio Gentile.

Alle ore 21 sul palco Roberto Giacobbo.

– Domenica 10 settembre: alle ore 18,30 Lettura della favola “Il drago di Carta” di Simone Pozzati, illustrazioni di Valeria Cerilli e animazione attraverso il #teatrinoDelleMarionette di Alessandra Gradassi.

Alle ore 19 l’argomento sarà quello dell’universo femminile con Carmer Gasperotto e Marielena Porzio autrici di “Éco – S. Femminile plurale” e Merilia Ciconte autrice di “Dopo il buio. Storia di un amore malato”.

Alle 20 Mario Di Mario presenta “Terracina. Cronache di vita amministrativa vissuta. 1960-1990”.

Alle 21 Poeti a duello al termine del quale si terranno le premiazioni di “Si scrive Terracina”.

Il TBF fa parte della rete dei festival letterari. Dieci eventi in quattro regioni italiane tra Toscana, Puglia, Calabria e Lazio (www.prospektiva.it).

Luca Telese, Gigi Moncalvo, Vincenzo Imperatore tra gli ospiti del Terracina Book Festival 2015

terracina-book-festival

Luca Telese, Gigi Moncalvo, Vincenzo Imperatore tra gli ospiti del Terracina Book Festival 2015
Giunto alla sesta edizione il Terracina Book festival, che si apre l’11 settembre e si chiude il 13, corre tra i grandi temi della storia d’Italia, tra eroi e anarchici, tra la famiglia Agnelli (e i suoi peccati) e il caso Moro. Non poteva mancare una analisi economica con una lente sulle operazioni delle banche e come le stesse, secondo Vincenzo Imperatore, imbrogliano il correntista. E poi ancora una finestra sul giallo con Fabio Mundadori e Alberto Lori e il Garfagnana in Giallo.

Spazio alla storia locale con un saggio sulla bonifica dell’Agro Pontino e un interessante studio che vede Leonardo Da Vinci alle prese con la dieta mediterranea.

Ospiti dell’edizione 2015, che si tiene in Piazza Municipio, saranno Luca Telese, Gigi Moncalvo, Vincenzo Imperatore, Gianremo Armeni, l’On. Fabio Lavagno, Carlo Ferrucci, Claudio Caprara, Ciro Pinto, Lucia Guarano, Fabio Mundadori, Alberto Lori, Romano Sauro, Daniele Vogrig, Marco Biffani, Alfredo Iannello, Giulio Alfieri, Giovanni Marchegiani, Marina Mobilio

Il Terracina Book Festival è un evento letterario ideato da Massimo Lerose e Andrea Giannasi, giunto alla sua sesta edizione che si svolge in Piazza Municipio nel borgo antico di Terracina. Tra l’Appia antica e il teatro romano si tiene il festival con contaminazioni letterarie, poetiche, cinematografiche, degustazioni di prodotti tipici e tanti scrittori.

L’evento – organizzato da Prospektiva, fogli di resistenze narrative, da Innuendo editore e da Tra le righe libri – si apre venerdì 11 settembre alle ore 16 e proseguirà per tre giorni. Tanti i temi affrontati prima della grande chiusura con Poeti a Duello lo scontro a colpi di versi giudicati da una giuria popolare e la premiazione del concorso “Si Scrive Terracina”.

Ogni giorno verrà aperto uno spazio bibliolibreria e mercatino gestito da Slow Food Terracina per far incontrare i sapori e il gusto del territorio. Sarà presente per questa edizione Slow Food Garfagnana e Valle del Serchio con il biroldo, il prosciutto bazzone, i formaggi, la mondiola, i vini degli antichi poderi, il pane di patate.

Il Terracina book festival fa parte della rete dei festival letterari. Otto eventi in quattro regioni italiane (www.prospektiva.it/festivaletterari.htm).

In dettaglio il programma del TBF 2015 prevede.
Venerdì 11 settembre

 

Ore 16,00 – Taglio del nastro e apertura della Bibliolibreria. A seguire: tavola rotonda sull’editoria. Digitale #Terracina3.0 e Abel Books.

Lancio del bando del Premio letterario internazionale Nabokov.

Ore 17 – Arcobaleno di Marina Mobilio (Innuendo).

Ore 17,30 – Scrivere tra gialli e noir. Presentazioni dei libri L’ultimo segreto di Alberto Lori (Innuendo) e  Dove scorre il male di Fabio Mundadori (Damster).
Presentazione del concorso letterario Garfagnana in Giallo.

Ore 18 – La terra che non c’era. Bonifica, colonizzazione e popolamento dell’Agro Pontino: nuovi documenti di Giulio Alfieri (Bitta).

Ore 19 – Agnelli segreti. Peccati, passioni e verità nascoste dell’ultima ‘famiglia reale’ italiana di Gigi Moncalvo (Vallecchi).
Sabato 12 settembre

Ore 16 – Innuendo Corner. L’angolo dell’insinuazione. Scrittori a confronto. Daniele Vogrig e Giovanni Marchegiani.

Ore 17 – Leonardo Da Vinci e la dieta mediterranea di Marco Biffani e Alfredo Iannello (Amrita).

Ore 17,30 – La mina tedesca. Il vero romanzo di Giaime Pintor di Carlo Ferrucci (Tra le righe libri).

Ore 18 – Questi fantasmi. Il primo mistero del caso Moro di Gianremo Armeni (Tra le righe libri). Dialogo con l’On. Fabio Lavagno della Commissione parlamentare d’inchiesta sul rapimento e l’uccisione di Aldo Moro.

Ore 19 – Io so e ho le prove. Così le banche imbrogliano il correntista di Vincenzo Imperatore (Chiarelettere).
Domenica 13 settembre

 

Ore 16 – Innuendo Corner. L’angolo dell’insinuazione. Scrittori a confronto. Donatella Massaroni, Massimo Scolaro e Ilaria D’Ambrosio.

Ore 17 – Nazario Sauro. Storia di un marinaio di Romano Sauro (La Musa).

Ore 17,30 – Gli occhiali di Sara di Ciro Pinto (Tra le righe libri).

Ore 18 – Italia Russia attraverso la lente di Puskin.

Igor Lysenko, primo segretario dell’Ambasciata russa in Italia a colloquio con Antonio D’Ettorre presidente dell’Associazione Italia-Russia circolo culturale “A.S. Puskin”.

Ore 19 – La guerra è finita. Tra movimento studentesco e lotta armata: il ’77 di Lucia Guarano (Round Robin).

Dialogo con Luca Telese. Modera Claudio Caprara.

Ore 20 Poeti a duello. Il confronto tra autori che si sfidano a colpi di versi.

Premiazione del concorso “Si scrive Terracina).

www.prospektiva.it/festivaletterari.htm

Premio Carver: la lista dei libri prefinalisti

contropremio-carver

Contropremio Carver: la lista dei libri prefinalisti

La regola è sempre la stessa: vengono premiati i libri migliori non i nomi degli autori o i loghi delle case editrici. Il Contropremio Carver non premia neppure nomi famosi e altisonanti (meglio se sono televisivi) per cercare di vivere di luce riflessa. Qui si legge e si giudicano le storie, le poesie i saggi. Punto.
Andiamo oltre. Dopo una prima lettura, molto faticosa e lenta, la giuria ha compilato una lista di libri prefinalisti. Da questa usciranno, entro pochissimi giorni, i libri che comporranno le cinquine.
Cinque libri di narrativa, cinque libri di poesia e cinque libri di saggistica.
La premiazione sarà domenica 19 ottobre alle ore 17 presso la sala della Biblioteca a Civitavecchia nell’ambito del festival letterario “Un mare di lettere”.
Ma veniamo ai libri:

SAGGISTICA
1 – Francesco Ciotti “Conversazione sulla famiglia” –  Aracne editrice
2 – Elisabetta Alligo “Antiche credenze popolari siciliane” – Autore Libri Firenze
3 – Francesco Felis “E’ ora che qualcuno venga ad aiutarci” –  I libri di EMIL
4 – Pietro Ratto “Le pagine strappate” – Elmi’s World
5 – Valentina Polcini “Oltre la fantascienza” – Aracne editrice
6 – Giuseppe Cugno “Scenari metereologici ambientali mediterranei” – Dario Flaccovio editore
7 – Carlo Testana “Il piacere quotidiano del disegnare” – Aracne editrice

POESIA
1 – Anna Maria Liberatore “Afferra la vita”- Homo scrivens
2 – Calogero Restivo “Poesie di volti e memorie” – Prova d’autore
3 – Carla De Angelis “I giorni e le strade” – FaraEditore
4 – Emma Pretti “Un guaio che non è stato preso in esame” – Società editrice fiorentina
5 – Anna Belozorovitch “Qualcosa mi attende” – LietoColle

NARRATIVA
1 – Martino De Vita “Una coscienza inesistente”, Kimerik
2 – Massimo Felice Nisticò “Sono finite le stelle cadenti” , Rubbettino
3 – Riccardo Imperiali di Francavilla “Dici tu… titolo provvisorio”, Tullio pironti editore
4 – Claudio Ansanelli “Prima le cameriere e poi le vongole”, Homo scrivens
5 – Alice Malerba “La meccanica dei ruoli”, CartaCanta editore
6 – Gruppo Nove “Party per non tornare”, Homo Scrivens
7 – Emiliano Ereddia “Per me scomparso è il mondo”, Corrimano edizioni
8 – Arnolfo Petri “Camurrìa”, Homo Scrivens
9 – Maria Luisa Pozzi “Ciao vi dirò che la storia siamo noi”, Edizioni Memori
10 – Rosi Polimeni “Le strade del mare”, Edizioni Memori
11- Antonio Gentile “I cavalli delle giostre”, Edizioni Anordest
12 – Rossella Montefusco “La fiaba infinita, le avventure di Pulcinella, Arlecchino e Camicia straccia”, La Caravella editrice.

Tra pochi giorni saranno resi noti i libri che comporranno le cinquine dei finalisti.

http://premiocarver.wordpress.com/

“Assaggialibri” a Tolfa il 19 febbraio

Si svolgerà sabato 19 febbraio a Tolfa (Roma) presso il teatro Claudio, dalle ore 17, “Assaggialibri” incontro tra cultura letteraria e prodotti tipici del territorio organizzato da Prospettivaeditrice, l’amministrazione comunale, Civitafilmcommission e Associazione Chirone.
Dopo un grande Bookcrossing con la liberazione di 300 libri in città, si terrà l’inaugurazione degli stand tra i quali quello della Prospettivaeditrice, della biblioteca del Centro Simulazione e Validazione dell’esercito (ex Scuola di guerra), della Biblioteca e dell’Archivio comunale con l’esposizione di documenti del periodo dello Stato Pontificio e del passaggio al Regno d’Italia.
Saranno poi presentati due libri: “Il viaggiatore del senso perduto” di Marco Filabozzi e “Oberon” di Gennaro Lo Iacono. A seguire verranno proiettati i corti di Aperitivo Corto e una puntata di Book generation. Alle 19,30 i produttori del territorio (Norcineria Vecchioni, Panificio Baccelli, Forno Chiappini, Norcineria Fratelli Orchi, Cantina Oliveto, Panificio Armani, Chalet della carne, Pasticceria Brandi, Panificio La spiga) offrir anno un aperitivo d’autore.
Alle 21 il teatro vedrà in scena Andrea Giannasi con lo spettacolo “Controstoria d’Italia”, dedicato all’unità d’Italia. Giannasi porterà sulle assi del palcoscenico il teatro civile narrando la storia di volti poco noti di uomini e donne che hanno fatto, nel bene e nel male, il Risorgimento italiano.

Navigazione articolo